Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

di Giulio Iudicissa

Mi piace tanto la musica e la considero un dono del cielo. Un tempo, suonai anche uno strumento. Oggi, mi limito ad ascoltarla e mi dà sempre gioia o commozione. Il grande Cassiodoro ci ricorda di essere buoni, altrimenti Dio ci toglierà proprio la musica. Quand'ero piccolo, chiedevo a mia madre che cantasse per me. Ora, il perchè non so, la sua voce mi torna, con lei davanti. Ecco, la risento con il timbro di Wanda Osiris: "Tu, musica divina, tu che mi hai preso il cuore".

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Premessa: di questo articolo, pubblicato, a suo tempo, sul “blog di Corigliano”, si son perse le tracce e la memoria. Pare per motivi tecnici. Pertanto, non essendo più possibile consultarlo, riteniamo doveroso ripubblicarlo, ora, soprattutto per l’emozione che, a suo tempo, ha suscitato questa commovente pagina di storia, negli oltre 2500 lettori di allora, per i particolari di quell’estremo sacrificio di un marinaio che, volendo, avrebbe potuto, comodamente, imboscarsi tra, le tante formazioni partigiane, senza divisa e senza particolari segni di riconoscimento, evitando, così, di diventare ghiotto bersaglio di facili e non rischiose imboscate, mettendoci la faccia e mettendo in gioco la vita.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Il Vangelo di oggi: Lc 9,51-62: Mentre stavano compiendosi i giorni in cui sarebbe stato elevato in alto, Gesù prese la ferma decisione di mettersi in cammino verso Gerusalemme e mandò messaggeri davanti a sé.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

di Giulio Iudicissa

Non si raggiunge a comando, ma dopo lungo tirocinio, fatto di soste, di cadute, di rinunce, spesso, anche di inimicizie. Pochi vi arrivano giovinetti, alcuni in età matura, altri ancora da vecchi. In tanti, forse i più, non vi arrivano mai. Sì, perchè la libertà, quella vera, quella dello spirito, non è dono, ma dura conquista, soprattutto, quando sono poche le figure esemplari alle quali guardare.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

di Rossella Librandi Tavernise

A Maggio, mese dedicato al culto della Vergine Maria, la Madonna dei fiori (Shën Mëria i lulëvet), in Chiesa l’altare della Madonna è sempre ornato di rose e fiori che in questo mese primaverile abbondano nelle campagne e sui balconi.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

di Giulio Iudicissa

L'ultima pedagogia del villaggio globale: parole magiche, tutte promettenti carriera, successo, danaro. Ecco, un ordine nuovo s'avanza, sospinto da giornali e tivù compiacenti, che iniettano veleno a goccia a goccia. Saremo tutti felici, padroni finalmente del corpo nostro e della nostra mente. Il prezzo? Adeguarsi, piegarsi, dire sì allo sconcio proposto. Un giorno, perso ogni pudore, qualcuno si guarderà allo specchio e, sfigurato, non si riconoscerà.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Dal Vangelo secondo Luca Lc 9,11-17: In quel tempo, Gesù prese a parlare alle folle del regno di Dio e a guarire quanti avevano bisogno di cure.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

“La vita non ti dà le persone che vuoi, ti dà le persone di cui hai bisogno: per amarti, per odiarti, per formarti, per distruggerti e per renderti la persona che era destino che fossi”(Albert Einstein).

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Lo scorso 6 giugno don Vincenzo Ferraro ha tagliato l'importante traguardo del venticinquesimo anno di sacerdozio.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Il Vangelo di questa domenica ci svela il senso profondo della relazione che ogni cristiano, come me, come voi è chiamato ad avere con il Signore, consapevoli che questa non si esaurisce mai. Vi lascio alcune parole su cui riflettere e vi auguro di rimanere sempre in relazione con il Signore:

 Tutto quello che il Padre possiede è mio;

per questo ho detto che prenderà

da quel che è mio

e ve lo annuncerà

Gv 16,12-15

_______________________________

 Oggi, festa della Santissima Trinità, siamo invitati a lasciarci guidare dalla parola del Signore Gesù che permette al nostro sguardo di contemplare la vita di Dio, là dove il Padre è una cosa sola con Gesù. La vita di Dio è comunione, comunicazione di amore. Lasciamoci raggiungere dal messaggio di amore che Cristo ci comunica attraverso il dono dello Spirito santo; entriamo nel dinamismo dell’amore trinitario ogni volta che non ci chiudiamo in noi stessi, ma ci apriamo ad un orizzonte di solidarietà reciproca. Aiutiamoci a vivere in quest’amore!

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

di Giulio Iudicissa

Dallo scrigno delle conversazioni con mia madre riaffiora, oggi, un pomeriggio invernale. Si discorreva del tempo, delle mode e di certe stravaganze. Sedevamo, come al solito, lei sulla poltroncina in pelle nocciola ed io, a lato, sulla bassa seggiola impagliata. Le piaceva tanto ascoltarmi ed io ero molto interessato al suo parere, cosicché le ore scivolavano lente, come se dovessimo trascrivere l'uno le parole dell'altra. “Possibile, le dicevo, che il mondo sia così cambiato?” E lei, con un segno di tristezza negli occhi suoi dolci, piegando la testa, mi rispondeva che si era solo all'inizio.

Contattaci

Compila questo modulo per richiedere informazioni o inviare un articolo. Sarai ricontattato prima possibile.
Ti preghiamo di compilare tutti i campi obbligatori.
L'invio di questo modulo, implica il consenso al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy.
La dimensione massima per ogni file è 100 MB
    captcha
    Ricarica
    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.
    giweather joomla module