Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Oggi 29 novembre 2020, prima domenica di Avvento, molte diocesi celebrano Messa secondo il nuovo messale.

Le altre lo faranno entro domenica di Pasqua, 4 aprile 2021. Una riforma che si aggiunge alle precedenti. Era proprio necessaria? Alcuni dicono di sì, altri restano perplessi. Di certo i propositi sono buoni, ma anche le precedenti riforme nascevano da buoni propositi e non hanno partorito i frutti sperati. Le chiese, infatti, registrano una minore affluenza, la pratica dei sacramenti diminuisce, le vocazioni non crescono. A me sembra che ogni riforma abbia di più spostato la celebrazione “versus populum”, impoverendo la sacralità della liturgia tradizionale. Comunque, obbedisco, ma nel cuore mi resta: “Introibo ad altare Dei ... Ite, Missa est”.

Contattaci

Compila questo modulo per richiedere informazioni o inviare un articolo. Sarai ricontattato prima possibile.
Ti preghiamo di compilare tutti i campi obbligatori.
L'invio di questo modulo, implica il consenso al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy.
La dimensione massima per ogni file è 100 MB
    captcha
    Ricarica
    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.
    giweather joomla module