Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

2 0 2 0

di Salvatore Martino

Ormai ci siamo, il nuovo anno sta bussando alle porte e, tra un po’ di ore, gli daremo il benvenuto, e, com’è tradizione, speriamo che sia migliore di quello che ci stiamo lasciando alle spalle. Un auspicio, a dire il vero, ingiustificato e ingenuo, considerato che, allo stato, non esiste alcun elemento che ci suggerisca tanto ottimismo. Perciò l’augurio che mi sento di fare a chi, come noi, vive in questa parte sfortunata e abbandonata del Paese, è che il 2020 sia almeno un anno in cui finalmente prevalgano senso di responsabilità e presa di coscienza.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Memoria del 31 dicembre 1974
Figli di mare
 
Del mare respirarono la linfa
già nel ventre materno
e dai turgidi seni
col latte ne popparono il vigore.
Col mare crebbero,
d’esso imparando
le correnti e l'umore
e con remo e carena
lo solcarono sempre vittoriosi.
Nel mare dormono ora con i prodi,
fratelli nello stesso,
misterioso destino,
che strappa alla vita
i forti ed i buoni.
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Il Presepe

Tante, troppe vite son trascorse d'allora, eppur vi ritrovo lì, nell'angolino del passetto, mentre una mano fatata, delicatamente vi adagia sull'erbetta fresca, tra pini e casette innevati. Giuseppe, Maria, il Bambinello, i pastori! Quanto lavoro a pensarlo, a renderlo vivo, con un'anima, quel Presepe! Ed ora sei qui, mi sei davanti, ti riaccendi per me, ti illumini, mi parli. Fa', mio caro Bambinello, che io torni bambino, che io mi addormenti con te. Domani, mi sveglierà il bacio materno.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Il Vangelo di oggi: Mt 2,13-15.19-23: I Magi erano appena partiti, quando un angelo del Signore apparve in sogno a Giuseppe e gli disse: «Àlzati, prendi con te il bambino e sua madre, fuggi in Egitto e resta là finché non ti avvertirò: Erode infatti vuole cercare il bambino per ucciderlo».

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

di Salvatore Martino

Da ciò che continua ad accadere nel mondo, il Natale di quest’anno è sempre più simile a quello di Betlemme di duemila anni fa. Il contesto, salvo alcuni particolari, non è per niente cambiato: una montagna di problemi, una società governata dall’egoismo e dal rancore, i poveri e gli emarginati che continuano a bussare alla nostra porta chiedendo solidarietà e giustizia, Erode che continua a mietere vittime innocenti in nome della sua presunzione e del suo potere. E noi, abitanti incoscienti di questo tempo, illusi e confusi dai prodotti dal nostro ‘sapere’, noi che millantiamo possesso di certezze e di verità, continuiamo, imperterriti, ad attendere il miracolo da Colui che, questa notte, nascerà da Maria.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Il Vangelo di oggi: Mt 1,18-24: Così fu generato Gesù Cristo: sua madre Maria, essendo promessa sposa di Giuseppe, prima che andassero a vivere insieme si trovò incinta per opera dello Spirito Santo.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Statuti e persone

Sono essenziali gli statuti, regolando, essi, i percorsi, i mezzi e le finalità associative. Lo sono, ancor di più, però, le persone. Lo statuto, infatti, anche il più circostanziato e puntuale, risulterà possibilista, flessibile, duttile, se maneggiato con disinvoltura.  Perciò accade che, nella stessa sede, spesso, convivano austerità e gaiezza, solennità e leggerezza, il bianco e il nero, laddove l’uno dovrebbe escludere l’altro. È il vago e nel vago ci si perde.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Schiavonea anni Trenta - Foto tratta dal sito fb "Schiavonea Ieri e Oggi" di Vincenzo Scarcella

di Giuseppe Franzè

Dal 1472 Girolamo Sanseverino, Conte di Corigliano e Principe di Bisignano, volle dare impulso alle innovazioni gestionali mirate ad incrementare le produzioni agricole, specie nelle terre di Marina del Cupo, ritenute le più idonee nel contesto delle modalità del decollo generale (i suoi successi imprenditoriali si materializzarono subito quando, nel 1483, si aggiudicò la gabella della seta).

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Il Vangelo di oggi: Mt 11,2-11: In quel tempo, Giovanni, che era in carcere, avendo sentito parlare delle opere del Cristo, per mezzo dei suoi discepoli mandò a dirgli: «Sei tu colui che deve venire o dobbiamo aspettare un altro? ».

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Sul comò

Sul marmo del comò, affollato di santi e di defunti, una mano pietosa adagiava, ancora, un altro ritratto. Una lampada ad olio ne rischiarava i contorni e la preghiera ridonava a quell’anima bella la vita. Chi passava davanti a quel comò, si fermava: una parola, una lacrima, un sospiro. Io, bambino curioso, vedevo e ascoltavo, senza nulla capire. Di quelle ore sono l’ultimo custode.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Il Vangelo di oggi: Lc 1,26-38: In quel tempo, l’angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret, a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, di nome Giuseppe.

Contattaci

Compila questo modulo per richiedere informazioni o inviare un articolo. Sarai ricontattato prima possibile.
Ti preghiamo di compilare tutti i campi obbligatori.
L'invio di questo modulo, implica il consenso al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy.
La dimensione massima per ogni file è 100 MB
    captcha
    Ricarica
    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.
    giweather joomla module