Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Una scuola “libera dalla plastica”, si può. Ci sta provando l’IC Erodoto guidato da Susanna Capalbo. La scuola, in collaborazione con alcune associazioni del territorio, nell’ambito di una rete di cooperazioni avviate da qualche tempo, ha consegnato agli alunni borraccine per l’acqua in alluminio riutilizzabile. 

“Per una scuola libera dalla plastica” – goal 13 “lotta contro i cambiamenti climatici” azione 1: usare le borracce al posto delle bottigliette di plastica” è il progetto avviato dal comprensivo di Corigliano-Rossano insieme ai partner Associazione Zero Waste di Corigliano-Rossano e il Rotaract cittadino. Alla presentazione del progetto e consegna delle borracce hanno partecipato i genitori degli alunni, il corpo docente, e i rappresentanti delle associazioni che insieme all’IC hanno dato il via all’interessante iniziativa. Le borracce sono stati consegnate agli alunni dagll'infanzia alla secondaria di primo grado dell'IC Erodoto. Erano presenti Francesco Madeo per la Zero Waste, Annalisa Mansueto come presidente del consiglio di Istituto, Laura Carnevale presidente cittadino del Rotaract e la dirigente dell’IC Erodoto Susanna Capalbo. Si tratta di un primo passo concreto a tutela dell’ambiente <<piccoli gesti che contribuiscono alla salvezza del pianeta- ha dichiarato la ds Capalbo- i nostri alunni sono bambine e bambini, ragazze e ragazzi consapevoli della necessità di adoperarci tutti, ognuno nel suo piccolo, per la salvaguardia dell’ambiente. La nostra scuola segue con interesse e con partecipazione attiva il movimento sul clima che a livello mondiale smuove le coscienze sull’esempio della giovane Greta Thunberg. Abbiamo fatto nostro il suo motto “non si è mai troppo piccoli per cambiare il mondo”>> infatti il comprensivo Erodoto da oltre un anno aderisce agli scioperi global climate strike con i Fridays for the future. <<Molti dei progetti interni alla nostra scuola sono indirizzati allo sviluppo consapevole della conoscenza dei problemi legati all’ambiente- spiega ancora la Capalbo- al cambiamento climatico e delle azioni e proposte di contrasto di fenomeni che stanno determinando una situazione ambientale drammaticamente preoccupante. Dalla raccolta differenziata in casa, a scuola e in città alla conoscenza degli eventi mondiali che determinano, storicamente, il surriscaldamento del pianeta>>. Per la realizzazione delle borraccine in alluminio l’IC Erodoto è stato affiancata da alcuni sponsor quali i genitori, la Camera di Commercio di Cosenza presieduta da Klaus Algieri, il Rotaract di Corigliano Rossano Sibarys.

Contattaci

Compila questo modulo per richiedere informazioni o inviare un articolo. Sarai ricontattato prima possibile.
Ti preghiamo di compilare tutti i campi obbligatori.
L'invio di questo modulo, implica il consenso al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy.
La dimensione massima per ogni file è 100 MB
    captcha
    Ricarica
    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.
    giweather joomla module