Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

CGIL-CISL-UIL hanno da sempre sostenuto convintamente il processo di fusione delle due realtà comunali di Corigliano Calabro e Rossano. Ora siamo di fronte alla SFIDA più grande: dare attuazione piena alla volontà referendaria di costruire una citta autorevole realizzando le attese e le speranze dei cittadini di invertire un processo di impoverimento e di indebolimento del tessuto produttivo, economico e sociale del territorio consumatosi in questi anni.

 Le politiche delle Amministrazioni Comunali incidono in maniera determinante sulle condizioni economiche e di vita delle famiglie, sul rispetto dei diritti del lavoro, sociali e di cittadinanza, sulla qualità della vita, sulla promozione dello sviluppo, sull’assetto del territorio. Per queste regioni, va costruito un modello di governo partecipativo, capace, di trovare attraverso il dialogo sociale, soluzioni condivise alle problematiche del territorio. Di seguito, quindi, alcune proposte di CGIL-CISL-UIL per Corigliano-Rossano, affinché la terza città della Calabria possa essere al centro dei processi di sviluppo della Regione e del Mezzogiorno e i bisogni di lavoratori, pensionati e giovani siano al centro dell’azione della nuova amministrazione. CGIL-CISL-UIL sono pronte ad offrire il proprio contributo per promuovere lo sviluppo economico, sociale, culturale ed occupazionale della nuova città di Corigliano-Rossano, chiedendo ai candidati a Sindaco di assumere impegni precisi rispetto alle proposte avanzate.

I Segretari Generali Territoriali

Contattaci

Compila questo modulo per richiedere informazioni o inviare un articolo. Sarai ricontattato prima possibile.
Ti preghiamo di compilare tutti i campi obbligatori.
L'invio di questo modulo, implica il consenso al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy.
La dimensione massima per ogni file è 100 MB
    captcha
    Ricarica
    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.
    giweather joomla module