Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La ‘Ndrangheta sta cambiando passo, preferisce utilizzare la corruzione alla violenza. I boss hanno un nuovo volto, molto diverso da quelli del passato con la coppola e la lupara. La ‘Ndrangheta si è anche aperta alle frontiere della progressione tecnologica ed è riuscita a tessere rapporti sempre più forti con il narcotraffico, con i centri di potere economico, politico e finanziario, con la massoneria deviata, con il “deep web” e con i social network.

Un’organizzazione sempre più “sommersa” e “invisibile”. Di questo ed altro parla il libro “La rete degli invisibili” (ed. Mondadori) scritto a quattro mani dal procuratore capo della Dda di Catanzaro Nicola Gratteri ed Antonio Nicaso, docente universitario che da trent'anni studia il fenomeno. Il libro sarà presentato giovedì prossimo 5 dicembre a partire dalle ore 17 presso l’Aula magna dell’Istituto Tecnico per Geometri “Falcone e Borsellino” di Corigliano Scalo. L’iniziativa voluta ed organizzata dalla libreria Mondadori Point di Gianfranco Benvenuto e dall’Istituto per Geometri vedrà la partecipazione, oltre che degli autori, del presidente dell’Ordine dei giornalisti della Calabria, Giuseppe Soluri, ed il dirigente della scuola, Alfonso Costanza. In questo ultimo libro gli autori hanno cercato di raccontare non solo il volto dei nuovi boss, ma di tracciarne anche il loro nuovo profilo psicologico. Il libro ha come obbiettivo quello di “fotografare la ‘Ndrangheta del 2019 per capire dove sta andando - ha spiegato Gratteri - non solo sul piano degli affari, ma anche studiare la filosofia criminale e psichiatrica della ‘Ndrangheta”.

Contattaci

Compila questo modulo per richiedere informazioni o inviare un articolo. Sarai ricontattato prima possibile.
Ti preghiamo di compilare tutti i campi obbligatori.
L'invio di questo modulo, implica il consenso al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy.
La dimensione massima per ogni file è 100 MB
    captcha
    Ricarica
    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.
    giweather joomla module