Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

 

di Salvatore Martino
La società contemporanea, nel suo procedere a tentoni verso un futuro che ha smesso di costruire, dimostra sempre meno interesse a far memoria dei momenti più drammatici della sua storia. Quando è costretta a farlo è solo per dovere di calendario e non perché sia disposta a riflettere seriamente sull’immane sofferenza che tali eventi hanno provocato nell’umanità.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Il Vangelo di oggi: Mc 1,14-20

Dopo che Giovanni fu arrestato, Gesù si recò nella Galilea predicando il vangelo di Dio e diceva:

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

La morte di mons. Serafino Sprovieri già vescovo della Diocesi di Rossano- Cariati dal 1980 al 1986, avvenuta questa mattina a Cosenza,

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

di Salvatore Martino
La notizia della dipartita di Mons. Serafino Sprovieri, avvenuta la notte scorsa, è stata accolta con grande tristezza in tutto il nostro territorio. Con Mons. Sprovieri scompare un Vescovo, un Pastore illuminato e profondamente amato e stimato dalla popolazione.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

di Salvatore Martino
Al bando la retorica e il buonismo! Quello che è appena iniziato, si preannuncia un anno strapieno di problemi e irto di difficoltà. Sorridere per un giorno e sperare ottimisticamente che questo nuovo anno sia migliore di quello appena trascorso, non ha senso. C’è bisogno di un supplemento di impegno e di coraggio

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Intervista a Nicola Gratteri

Di Elvira Fratto (Fonte:  La Voce di New York)

 

Nicola Gratteri è uno dei magistrati più conosciuti della DDA, molto noto e stimato anche in vari paesi del mondo.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Il Vangelo di oggi: Lc 1,26-38

Nel sesto mese, l’angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nazareth, a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, chiamato Giuseppe. La vergine si chiamava Maria. Entrando da lei, disse: «Ti saluto, o piena di grazia, il Signore è con te».

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

a cura di Francesco Sommario

Vi proponiamo la lettura di questo bellissimo racconto di Anton Cechov, in questo periodo di commemorazione del Santo Natale. Nel racconto si fa riferimento agli ultimi giorni della vita di Gesù Cristo, ma le riflessioni, poste dall’autore nei pensieri dello studente, colgono un filo conduttore nella storia dell’umanità, a prescindere dal tema che produce tali riflessioni.

Risulta evidente in questo racconto che il passaggio da una visione tetra della vita a una profondamente piena di senso è prodotto dal cambiamento del punto di vista del protagonista.

Gli orrori antichi e attuali della vita (il freddo, la povertà spietata, il deserto intorno, ecc.) sono dati reali, che non si possono trascurare e sono destinati a durare forse per sempre, ma altrettanto reale è la catena ininterrotta di avvenimenti che lega tutti gli uomini a san Pietro e ai fatti della Pasqua. Questi non annullano quelli, ma li investono di una luce nuova, splendente.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

di Santina Manieri

 Il Natale è tradizionalmente la festa in cui rivivono alcune consuetudini, modi di sentire e valori e in cui rivive anche la cultura del dono. Il dono crea, rafforza e conserva i legami sociali e comunitari.

Contattaci

Compila questo modulo per richiedere informazioni o inviare un articolo. Sarai ricontattato prima possibile.
Ti preghiamo di compilare tutti i campi obbligatori.
L'invio di questo modulo, implica il consenso al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy.
La dimensione massima per ogni file è 100 MB
    captcha
    Ricarica
    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.
    giweather joomla module