Stampa
Categoria: Approfondimenti
Visite: 251
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Correva il 1930. Il 1° gennaio, il Cav. Francesco Dragosei pubblicava, in prima pagina, sul quindicinale “Il Popolano” n. 1 del 1° gennaio 1930, dopo una breve nota sul 47° anno di vita del giornale, una bellissima poesia di Francesco Maradea, “A ‘na Furistera”.

 All’interno del giornale, un interessante articolo sulla “Salute Pubblica” metteva in evidenza “l’energia dei provvedimenti adottati dal solerte e intelligente Ufficiale Sanitario” dottor Vincenzo Fiore contro la grave infezione di scarlattina, che aveva colpito la nostra città; mentre, nella rubrica “Cose Nostre” due belle notizie facevano da cornice ad un clima natalizio, caratterizzato da improvvisati cantori che si avvicendavano nei “vicinanzi”, accompagnati da chitarre e mandolini. La prima era quella del 25 dicembre del 1929, riguardante la “Prima Festa d’Amore” di Giuseppe Servidio (di Natale) e la bella Rosa Brunetti. La seconda, invece, era quella del 12 novembre del 1929: a Vaccarizzo Albanese si erano celebrate le nozze tra il giovane Francesco Scura (futuro don Ciccio i ri pulmann) e la gentile Clorinda Librandi. Tra le altre numerose notizie del suddetto quindicinale anche quella della proiezione al Cinema Italia, in Piazza del Popolo n. 8, del film MACISTE.

Per saperne di più, basta un click:
https://www.coriglianocal.it/come-erav…/correva-l-anno/1930/