Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

di Francesco Caputo

40 giorni dopo Natale, è tempo di “smontare” il presepe, per qualche nostalgico delle tradizioni, “la Candelora”, la “festa delle luci”, la Presentazione di Gesù al Tempio.

Ancora, per fortuna, il sorriso di quel Bambino viene a riscaldare i nostri cuori. Mentre c’è allerta per il Corona Virus, l’Ospedale unico è rimasto ancora ad una delle “tante” prime pietre,  gli Spoke di Corigliano Rossano rischiano il collasso e c’è un problema rifiuti che sembra non trovare soluzione. Da pochi giorni abbiamo un Governo Regionale, con la speranza che possa attuare quelle riforme per risollevare questa “martoriata” terra. Ed allora, in questo clima così difficile c’è Lui, ancora una volta, a portare un bagliore di luce, un soffio di speranza. Il bambino Gesù è portato al tempio, davanti a Dio, perché non è semplicemente il figlio di Giuseppe e Maria: «i figli non sono nostri» (Kalil Gibran), appartengono a Dio, al mondo, al futuro, alla loro vocazione e ai loro sogni, sono la freschezza di una profezia “biologica”. A noi spetta salvare, come Simeone ed Anna, almeno lo stupore. (Ermes Ronchi) I nostri figli, salveranno questa terra. Buona festa della “Candelora” Corigliano Rossano. Ed il verbo si fece… “Canto”!

Contattaci

Compila questo modulo per richiedere informazioni o inviare un articolo. Sarai ricontattato prima possibile.
Ti preghiamo di compilare tutti i campi obbligatori.
L'invio di questo modulo, implica il consenso al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy.
La dimensione massima per ogni file è 100 MB
    captcha
    Ricarica
    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.
    giweather joomla module