Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

di Francesco Caputo

Sant’Antonio Abate, santo protettore degli animali domestici, è festeggiato in tutta Italia, raffigurato con un maialino vicino. In suo onore vengono accesi dei falò, in omaggio alla capacità del santo di strappare dalle fiamme dell’inferno le anime dei peccatori e la volontà di abbandonare tutto ciò che appartiene ai mesi passati e di rinnovarsi a partire da questo mese.

  Secondo la tradizione e sulla base di antiche leggende, durante la notte di Sant’Antonio Abate agli animali è data la facoltà di parlare. Caro Sant’Antonio vorrei chiederti di far parlare gli animali, che forse sarebbero più convincenti, su alcuni gravi problemi che affliggono questo territorio. Il problema della Sanità, carissimo Sant’Antonio, tu stavi nel deserto, ma qui, in Città, le condizione dei nostri ospedali e del servizio sanitario sono davvero al limite. Una Città ed un territorio invaso dai rifiuti, colpa nostra che non seguiamo una corretta raccolta ma anche colpa di chi, nel tempo, non ha pensato a creare soluzione diverse per il conferimento dei rifiuti e mentre c’è chi produce energia “grazie” alla spazzatura noi paghiamo bollette carissime senza i servizi garantiti. Caro Sant’Antonio forse abbiamo davvero bisogno di ascoltare gli animali, perché gli esseri umani, quando parlano, fanno danni. “Quando tacete, non vi venga creduto di far atto di virtù, ma di non esser degni di parlare.“

Contattaci

Compila questo modulo per richiedere informazioni o inviare un articolo. Sarai ricontattato prima possibile.
Ti preghiamo di compilare tutti i campi obbligatori.
L'invio di questo modulo, implica il consenso al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy.
La dimensione massima per ogni file è 100 MB
    captcha
    Ricarica
    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.
    giweather joomla module