Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

2 0 2 0

di Salvatore Martino

Ormai ci siamo, il nuovo anno sta bussando alle porte e, tra un po’ di ore, gli daremo il benvenuto, e, com’è tradizione, speriamo che sia migliore di quello che ci stiamo lasciando alle spalle. Un auspicio, a dire il vero, ingiustificato e ingenuo, considerato che, allo stato, non esiste alcun elemento che ci suggerisca tanto ottimismo. Perciò l’augurio che mi sento di fare a chi, come noi, vive in questa parte sfortunata e abbandonata del Paese, è che il 2020 sia almeno un anno in cui finalmente prevalgano senso di responsabilità e presa di coscienza.

L’attuale situazione, infatti, che non differisce molto da quella degli anni passati se non in negatività, non ci consegna alcuna speranza, considerata la miriade di problemi che ci trasciniamo da decenni, sulle spalle, e che non accenna affatto a diminuire. La Calabria, come del resto, buona parte del Mezzogiorno, sta vivendo un periodo di gravissima depressione, e la gente, più che in passato, è tornata ad emigrare cercando di sfuggire alla miseria e alla cattiva amministrazione. I nostri paesi stanno diventando dei dormitori, non c’è più nessuno, rimangono solo anziani e ammalati.

I più giovani, dopo anni di studi, di attesa, e di speranze, sono costretti ad andarsene per cercare opportunità di vita altrove. Un fenomeno terribile perché sta compromettendo definitivamente il tessuto sociale della nostra comunità. Nel frattempo, nessun pentimento o chiarimento da parte di chi ha ridotto questa terra in una landa desolata e triste, tranne la richiesta di continuare a dare loro, o magari ai nuovi improvvisatori, fiducia. Una richiesta irricevibile che speriamo venga compresa dalla gente e restituita la mittente.

Ma allora, cosa fare in questo nuovo anno? L’unica strada che ritengo percorribile è quella di imboccarci le maniche e, in nome della propria coscienza e responsabilità, innescare un circuito di buone pratiche e di legalità. Fuori da questa strada non c’è speranza, c’è solo la scomparsa della civiltà e di ogni forma di vita democratica. Solo in questo senso c’è da augurare a tutti un BUON ANNO!

Contattaci

Compila questo modulo per richiedere informazioni o inviare un articolo. Sarai ricontattato prima possibile.
Ti preghiamo di compilare tutti i campi obbligatori.
L'invio di questo modulo, implica il consenso al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy.
La dimensione massima per ogni file è 100 MB
    captcha
    Ricarica
    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.
    giweather joomla module