Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

di Francesco Caputo

Rev.mo don Massimo, chi le scrive è cresciuto a pane, catechismo e “Messe”. Il suo impegno verso i migranti è sicuramente un esempio per molti (me per primo).

Sono d’accordo con lei che la vita di ogni essere umano va tutelata e difesa, sempre, al di là del colore della pelle, della religione, ecc. , ma non le nascondo che sono rimasto turbato da quello che è accaduto al termine della Celebrazione, nella sua parrocchia. Cantare “Bella ciao” al termine della liturgia, di sicuro, non risolve il problema dei migranti, anzi, crea il pretesto per parlare male dei sacerdoti e della Chiesa. Carissimo don Massimo,questo purtroppo è diventato lo “sport” preferito di molti, attaccare il Papa, i vescovi, i sacerdoti, tirare in ballo l’8x1000 e via tutto il resto. Per quel poco che “conosco” di liturgia, il canto finale di solito è di ringraziamento o dedicato alla Vergine Maria, che serve come un impegno ad uscire dalla Chiesa e portare quello che si è celebrato nelle diverse situazioni di vita. Politicizzare la Santa Messa rende vano quel sacrificio di 2000 anni. Rispetto le sue idee, non ne condivido i modi, perché così ognuno potrebbe sentirsi autorizzato a “cantare” quello che vuole e magari ci ritroveremo come canto d’ingresso “L’Internazionale” e all’offertorio, “Faccetta nera”. Noi cristiani ci siamo dimenticati che quello che annunciamo nella Messa, nei luoghi di lavoro e di vita è Cristo e il suo Vangelo, nient’altro. Per fortuna sulla barca di Pietro, al timone, c’è sempre Lui, il Maestro, che continua a dirci non temete, sono con voi sempre, tutti i giorni. Rev.mo don Massimo spero che legga queste mie poche righe, Le auguro il meglio, magari si ricordi delle mie intenzioni durante la Santa Messa, però, il canto finale, questa volta, lo scelgo io…Buon cammino!

Contattaci

Compila questo modulo per richiedere informazioni o inviare un articolo. Sarai ricontattato prima possibile.
Ti preghiamo di compilare tutti i campi obbligatori.
L'invio di questo modulo, implica il consenso al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy.
La dimensione massima per ogni file è 100 MB
    captcha
    Ricarica
    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.
    giweather joomla module