Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

di Francesco Caputo

Recentemente, un infermiere che opera presso l’Istituto nazionale tumori di Milano, dov’ è pure delegato sindacale, ha lanciato l’allarme.

Troppi casi di tumori tra pazienti dai 40 ai 60 anni, dell’Alto Jonio, che chiedono cure presso le strutture di Milano. Da Alessandria del Carretto a Trebisacce per arrivare a Corigliano Rossano e al resto della sibaritide, aumentano i casi di leucemie, tumori ai polmoni, all’esofago, all’apparato orofaringeo, alla prostata. Nel 2013, proprio nelle campagne di Sibari, sono stati individuati depositi illegali di ferriti. Lo scorso ottobre è stata chiusa la bonifica di migliaia di tonnellate di ferriti a Cassano e Cerchiara. Ma bisogna fare di più, si teme infatti che ci siano altri “veleni” nascosti ma non si sa dove. Per questo la procura di Castrovillari, da anni, sta cercando anche l’aiuto di “comuni” cittadini per smascherare questo terribile crimine che colpisce la nostra terra. Chiedo ai nostri parlamentari di presentare, al più presto, un’ interrogazione  per discutere, seriamente, del problema. Al Governo regionale, chiedo di impegnarsi con ogni mezzo per cercare soluzioni, con la salute dei calabresi non si scherza! Al sindaco Stasi, chiedo, da subito, di attuare una task force per individuare eventuali depositi illegali di scorie sul territorio. Controllare è nell’interesse di tutti anche perché manca un registro dei tumori e mancano dati ufficiali. C’è in ballo la nostra salute e quella dei nostri figli, nipoti. Calabria terra mia, amara ed amata, non permettere a nessuno di farti del male!

Contattaci

Compila questo modulo per richiedere informazioni o inviare un articolo. Sarai ricontattato prima possibile.
Ti preghiamo di compilare tutti i campi obbligatori.
L'invio di questo modulo, implica il consenso al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy.
La dimensione massima per ogni file è 100 MB
    captcha
    Ricarica
    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.
    giweather joomla module