Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

di Salvatore Martino
Le parole pronunciate ieri da Jean Claude Juncker, Presidente della Commissione Europea, a proposito delle prossime elezioni in Italia, più che esprimere un timore, sono sembrate un auspicio, considerati gli effetti negativi che hanno avuto sui mercati e la successiva banale rettifica. A quel livello, non si pronunciano frasi senza calcolarne gli effetti.

Spiace doverlo ammettere ma il clima che c’è in questa Europa, più che esprimere cooperazione e solidarietà tra gli stati, sembra rimarcare atteggiamenti di concorrenza estrema, proprio per mettere in difficoltà i partner più deboli.
Detto ciò, non si può non ammettere che anche i nostri politici, a prescindere dalle appartenenze, stiano lavorando nella stessa direzione: per tutta la giornata di ieri, si sono sbracciati e affannati a convincere Juncker che l’Italia è un Paese affidabile, dimenticando che in questa fase, invece, bisognerebbe rassicurare gli italiani.
In questa campagna elettorale sembra che tutti abbiano scelto, ancora una volta, di sacrificare l’Italia sull’altare degli interessi. In queste settimane si sta parlando di tutto meno che dei veri problemi del Paese. Infine, che dire dell’atteggiamento della deputazione italiana nel Parlamento di Strasburgo? Quali sono gli interessi che essi tutelano in quella sede, quali i risultai che stanno facendo registrare a vantaggio della comunità nazionale?
La democrazia è un valore sacro, va difeso e non vilipeso!

Contattaci

Compila questo modulo per richiedere informazioni o inviare un articolo. Sarai ricontattato prima possibile.
Ti preghiamo di compilare tutti i campi obbligatori.
L'invio di questo modulo, implica il consenso al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy.
La dimensione massima per ogni file è 100 MB
    captcha
    Ricarica
    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.
    giweather joomla module