Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

“Il discernimento nel cambiamento d’epoca. Verso il Sinodo dei vescovi” è il nuovo volume di monsignor Lorenzo Leuzzi, vescovo della Diocesi di Teramo-Atri, appartenente alla collana “Ispirazioni” della Libreria Editrice Vaticana – Dicastero della Comunicazione della Santa Sede.

Il volume il presule puglieso lo ha presentato nei giorni scorsi nella chiesa della località montana coriglianese di Piana Caruso nel corso dei festeggiamenti in onore di San Francesco di Paola. Presentazione preceduta dalla celebrazione della Santa Messa che oltre a mons. Leuzzi è stata celebrata anche da padre Francesco Trebisonda e padre Giovanni Cozzolino. Nel corso dell’omelia tenuta dal vescovo di Teramo-Atri, mons. Leuzzi ha pronunciato una frase che, in un certo senso, è stato un po’ il laift motiv di tutta la serata: “tutti gli uomini possono essere umili, ma solo i Cristiani sono Minimi”. Una frase molto profonda, ricca di significati e che è stata molto apprezzata dai presenti, sia al rito religioso che alla presentazione del libro. La frase pronunciata da mons. Leuzzi va interpretata nel senso che l’Uomo si impegna ad essere umile, il Cristiano invece, sull’esempio di S. Francesco di Paola, sia Minimo. Per quanto riguarda, invece, il libro l’autore ha voluto sottolineare come l’esercizio del discernimento è fondamentale per progettare il futuro, diversamente sarà il futuro a inseguire noi. A proposito, Papa Francesco consegna a ciascun battezzato il compito di: scuotere le coscienze , guardare ai segni buoni di questo tempo, come fa la sentinella che attende l’aurora,  essere uomini della gioia, promotori di comunione , uomini dell’esodo, nel nostro piccolo.  “Le riflessioni di monsignor Leuzzi - come afferma la professoressa Cecilia Costa nella sua presentazione- offrono alcune linee di ricerca e di impegno sia culturale che educativo per attualizzare l’insegnamento di papa Francesco e aprire nuove prospettive per la pastorale giovanile”. In modo particolare viene accolto l’invito di papa Francesco «a costruire in Cristo un regno di amore, di giustizia e di pace per tutti» che tenga conto anche e soprattutto del cambiamento d’epoca. 

La lettura proposta, pensata in occasione del prossimo Sinodo dei Vescovi sul tema “I giovani, la fede e il discernimento vocazionale” in programma per il prossimo mese di ottobre 2018, è un’occasione di incontro e di riflessione tra esperti della cultura sociologica ed educativa ma è anche rivolta a tutti i giovani e meno giovani che sono parte integrante della Chiesa.  Giovani e cambiamento d’epoca saranno al centro delle riflessioni del prossimo Sinodo. I giovani saranno i veri e propri protagonisti – e non solo come oggetto di studio ma come «referenti sia del cammino preparatoria sia dell’evento sinodale» – e insieme alla fede e al discernimento vocazionale porranno «le basi per iniziare la nuova stagione del cambiamento d’epoca non solo in termini di ricerca sociologica o culturale ma di responsabilità storica, sia della Chiesa che della società».  Il volume è diviso in due capitoli: il primo affronta il discernimento nel cambiamento d’epoca; il secondo, strettamente connesso al primo, affronta il tema dei giovani in qualità di costruttori di tale cambiamento.   Il nostro tempo offre tante sfide e opportunità al vivere la fede nel Signore Gesù, morto e vivo per sempre. Lo Spirito – che parla la Chiesa e nella Chiesa – attraverso la Parola e i segni dei tempi, apre nuove strade e mostra possibilità insperate di fedeltà creativa a Dio e all’uomo di oggi. Il volume di Leuzzi arricchisce la Collana Ispirazioni dell’Editrice nata con lo scopo di essere un luogo di incontro ecclesiale per aiutare nel discernimento a vivere e a testimoniare l’amore che fa di noi tutti una cosa sola. Così che i credenti possano esprimere questo stesso amore con parole e gesti sempre nuovi. Ispirati e animati dallo Spirito di Colui che ha detto: «Ecco, io faccio nuove tutte le cose» (Ap, 21,5). Mons. Lorenzo Leuzzi, è nato a Trani (BA), è stato ordinato Sacerdote per la Diocesi di Roma il 2 giugno 1984 dall’allora Cardinal Vicario S.Em. Ugo Poletti nella Cattedrale di Trani. Laureato in Medicina e Chirurgia a Bari, ha completato la formazione al sacerdozio presso il Pontificio Seminario Romano Maggiore, e a Roma è diventato prima Assistente Ecclesiastico dell’Università Cattolica del Sacro Cuore per la Facoltà di Medicina e Chirurgia, quindi nel 1991 è stato nominato Incaricato della Pastorale Universitaria fino a essere, dal 1998, Direttore dell’Ufficio per la Pastorale Universitaria del Vicariato di Roma. Dal 2010 al 2017 è stato Rettore della Chiesa di San Gregorio Nazianzeno a Montecitorio e Cappellano della Camera dei Deputati. Il 16 aprile 2012 S. S. Benedetto XVI lo ha nominato vescovo ausiliare di Roma assegnandogli la sede titolare di Cittanova-Aemona, conservando « la responsabilità della Pastorale Universitaria – ha spiegato S.Em. il Cardinal Vicario Agostino Vallini – e succede a S.E. Mons. Armando Brambilla come Delegato per la Pastorale Sanitaria». Dal 23 novembre 2017 papa Francesco lo ha nominato vescovo della Diocesi di Teramo-Atri. Nella sua estrema generosità e amicizia con i Frati Minimi del Santuario di San Francesco di Corigliano, mons. Leuzzi, nell’occasione della presentazione del volume ne ha voluto donare 100 copie ai Minimi coriglianesi.

 

Contattaci

Compila questo modulo per richiedere informazioni o inviare un articolo. Sarai ricontattato prima possibile.
Ti preghiamo di compilare tutti i campi obbligatori.
L'invio di questo modulo, implica il consenso al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy.
La dimensione massima per ogni file è 100 MB
    captcha
    Ricarica
    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.
    giweather joomla module